Ti aspetto e ti parlo piano

Vaneggiamenti di un padre in attesa

Season 4 Episode 9 – Siamo archi del tuo cuoricino pulsante

Ok, Nicolo… ti do un’aggiornamento veloce…

Mancano 16 giorni… che resti tra noi eh! Non andare subito a spifferare tutto a Mamy che poi si arrabbia con me…

Si perchè devi sapere che ho una funzione di “conto alla rovescia al 7 Marzo” settato sul telefono, che lei odia profondamente. Poverina, è comprensibilmente spaventata lo sai e capisco che aver di fianco uno che ti conta i minuti (si, nel mio conto alla rovescia conto settimane, giorni, ore, minuti e secondi!!) non è proprio il massimo. Solo che non riesco a fare a meno di guardarlo una dozzina di volte al giorno… è più forte di me! Dici che mi devo far curare?

Comunque qui fuori siamo ora veramente pronti per te; o per lo meno, pensiamo di avere tutto quello che serve. Poi come tutti i neo-genitori cercheremo di fare meno stupidate possibili, assicurandoci che non ti manchi nulla ed al contempo cercando di non esagerare con preoccupazioni. Un giorno capiterà anche a te, e magari rileggendo quanto ti ho scritto in questi 9 mesi ti renderai conto che è qualcosa a cui nessun corso pre-parto, o consiglio di parenti/amici può veramente prepararti.

Ma il viaggio dell’attesa sta per terminare, stiamo per attraccare in una nuova vita dove troveremo te, probabilmente “urlante” ad aspettarci. Chissà come sarà il nostro primo incontro, chissà come ti fisserò, chissà se riuscirò a tenerti in braccio o se avrò una crisi di pianto… chissà, quante domande stanno finalmente per trovare risposte. Poi neanche il tempo di abituarci al tuo arrivo e la nostra nuova vita ci travolgerà con nuovi doni, i tuoi. Saremo in tua balia… beh, almeno per un pò.

Vedi, ricorda che la vita non torna mai indietro, e per questo ogni viaggio dobbiamo godercelo con pienezza, senza perdere neppure un battito d’ali. E’ quello che cercheremo di fare.

Che bella la vita, piccolo mio. Nove mesi fa ti scrivevo il mio primo articolo, rivolgendomi neanche a te, ma al tuo cuoricino che batteva. Sei nato cuore lo sai; la prima cosa che abbiam visto di te, il primo suono che abbiamo ascoltato di te è stato il pulsare del tuo cuore. Tra poco scopriremo ciò che quel cuoricino è riuscito a creare in 9 mesi attorno a sè, e ci prepareremo a prendere quello stesso cuore e indirizzarlo in questo mondo che ti attende.

Perchè tu sei il figlio, ed il figlio è il divenire; il genitore l’essere. Un giorno figlio mio nel tuo divenire diventerai l’essere, e poi come futuro genitore tutto si ripeterà. E’ la vita che ce lo insegna, è la sua magia a cui possiamo solo assistere con ammirazione (cercando di fare meno stupidate possibili).

I vostri figli non sono i vostri figli.
Sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di sé.
Essi non provengono da voi, ma per tramite vostro,
E benché stiano con voi non vi appartengono.
Potete dar loro il vostro amore ma non i vostri pensieri,
Perché essi hanno i propri pensieri.
Potete alloggiare i loro corpi ma non le loro anime,
Perché le loro anime abitano nella casa del domani, che voi non potete visitare, neppure in sogno.
Potete sforzarvi d’essere simili a loro, ma non cercate di renderli simili a voi.
Perché la vita non procede a ritroso e non perde tempo con ieri.
Voi siete gli archi dai quali i vostri figli sono lanciati come frecce viventi.
L’Arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito,
e con la Sua forza vi tende affinché le Sue frecce vadano rapide e lontane.
Fatevi tendere con gioia dalla mano dell’Arciere;
Perché se Egli ama la freccia che vola, ama ugualmente l’arco che sta saldo.

K. Gibran

Annunci

2 commenti»

  Loretta wrote @

“Sei nato cuore” … MERAVIGLIOSO !
Grazie di averlo ricordato a tutti noi,sembra che spesso lo scordiamo.
Non vedo l’ora di conoscere Nicolò !
Ciaooooo un abbraccio a te e a Silvia.

Ah! Scordavo!!!!
Il mio dono per voi,se lo vorrete accettare,sarà…..”corso di massaggio infantile” ovviamente avrete un’insegnate fantastica …io ehehehheh

  Geom Alfieri wrote @

Lo accettiamo volentierissimo Lory!! Anche se già il fatto di condividere questo viaggio con noi, è un dono stupendo!
Tieni presente che anche il babbo vuole il massaggio infantile 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: