Ti aspetto e ti parlo piano

Vaneggiamenti di un padre in attesa

Season 2 Episode 9 – Il Vecchio ed il Bambino

Ciao Baby Nicolo,

Pensi che tuo babbo sia vecchio?

Ma lo sai che ho compiuto 40 anni solo qualche giorno fa? Dici che riuscirò a tenerti in braccio quando superi i 20 kili? E’ un problema che si può risolvere dandoti poco da mangiare fino a che non diventi adolescente, ne parlerò con Mamma, anche se immagino già lo sguardo assassino che mi tirerà.

Comunque tuo babbo, pur entrando nel club dei quarantenni, si sente sempre più bambino. Leggo fumetti Marvel e Bonelli, adoro i cartoni, mi metto a giocare coi soldatini non appena nessuno mi vede, mi vesto con lo stesso gusto di un undicenne, e mi prendo cura di me esattamente come lo facevo in prima media. Non ricordo per esempio l’ultima volta son stato dal barbiere… basti pensare che ora hanno cambiato nome e si fanno chiamare Hair Stylist.

Eppure non mi son mai sentito tanto vero come in questi ultimi mesi. Sono io, mi guardo allo specchio e mi riconosco, mi ascolto parlare e mi piace quello che sento.

Parlo con l’ingenua sicurezza di un bambino, non pesando le parole come un quarantenne. Io seguo l’istinto, è l’unica cosa di cui ho imparato a fidarmi, e la gente magari pensa sia particolarmente saggio ed intelligente. Pensa che l’altro giorno sono stato invitato a parlare di Social Media ad un evento davanti a 200 addetti ai lavori nella Beauty Industry (centri estetici, SPA, centri benessere)… ed ho esordito proclamando “Signori, ho 40 anni e non son mai entrato in un centro estetico!”… pura follia! Pensavo mi picchiassero… Poi ho parlato per 40 minuti e non sarei mai sceso da quel palco.

Il fatto è che ho scoperto che ad essere veri ed onesti nel dire le cose, può non essere offensivo. Certo, è fondamentale confidare nell’intelligenza delle persone che hai davanti, e talvolta ci si resta delusi, ma alla fine penso che a 40 anni ho finalmente imparato a collimare quello che sono con quello che faccio. Ma non è qualcosa di razionale, è il mio istinto che sta imparando a modularsi meglio, dopo aver imparato tanto.

E’ un percorso lungo Nico, non aver fretta, e pensa che nei prossimi quarantanni imparerai e conoscerai cose e persone incredibili, che ti cambieranno, ti modelleranno col loro esempio, positivo o negativo. Quando penso agli esempi che mi hanno insegnato di più nella vita, penso ad esempi negativi, persone che mi hanno fatto capire come non volevo essere! Si parte e si impara pensando al “perchè no?”… si prova, a volte si vince, spesso si perde, ma si impara sempre. E’ infatti la vita che ti insegna nei modi più inaspettati, ed oggi ho capito che anche ciò che sembra un dramma oggi, domani ti regalerà una lezione importante.

La vita è stupenda Nicolò, segui il tuo istinto e non smettere mai di imparare. Amala e ti amerà.

Quindi il messaggio è “ama e fai ciò che credi” (Citazione di Sant’Agostino). Noi cercheremo di seguirti, di insegnarti col nostro esempio, ma necessariamente ci scontreremo con la tua voglia di scoprire, con l’incoscenza di un bimbo, con la vivacità del tuo cuore. Perchè anche noi abbiamo tanto da imparare in questo percorso; da una parte la preoccupazione di avere la vita di una creaturina innocente nelle mani, dall’altra la paura che qualcosa possa andare storto. Ci scontreremo Nico, è inevitabile, ma porta pazienza coi tuoi vecchi, anche quando pensi di aver ragione. Parlaci e spiegaci, cercheremo di capire quello che la tua vita che pulsa deve insegnarci.

Sappi che saremo fieri di ogni tuo passo, che sia un fallimento od un successo, ma ascolta ciò che la vita ti insegna; fai in modo che il tuo istinto impari dagli errori.

La vita è la miglior maestra che abbia mai avuto, perchè ti concede spesso almeno un’altra occasione se continui a tener la testa alta. Ascolta la tua vita quindi, sia che abbia la voce di tua madre, o di una maestra sclerotica in menopausa o di un gruppo Post-Punk tedesco, ma fai tuo ogni insegnamento, mettilo da parte perchè ti servirà in futuro. Vivi di domande, non di dogmi, perchè sono le domande che ci spingono a crescere; chi vive di risposte (magari di quelle degli altri) vive a metà.

Noi siamo il prodotto di ciò che viviamo e di come lo viviamo; vivi tutto con amore, verso te stesso innanzitutto.

Domani è un giorno importante! Abbiamo il pubblico delle grandi occasioni già in viaggio per assistere all’Ecografia Morfologica del quinto mese!!! Domani ti vedremo ancora, e meglio. Scopriremo tante nuove cose di te e ci si fermerà il fiato ancora una volta, come solo tu sai farci fare.

Annunci

2 commenti»

  Monciccì wrote @

domani è un gionro importante…e vorrei tanto vedere le facce dei tuoi vecchi quando tu gli farai uno scherzetto…un movimento…un braccino allungato e persino un sorriso…perchè sono sicura che gia adesso ..li nell apancia della tua mamma stai imparando a sorridere…te lo stanno gia insegnando…non potrebbe essere che cosi…sei sicuramente un degno bimbo di quei matti dei tuoi genitori…
un abbraccio enorme a tutti e tre…e buona giornata domani…godetevela tutta

  Geom Alfieri wrote @

Grazie Zia Monci! Siam felici come due pasque 😉 sta andando tutto secondo i piani , e Nicolo’ ha fatto un figurone anche ieri!
Grazie del tuo affetto donna Monci


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: