Ti aspetto e ti parlo piano

Vaneggiamenti di un padre in attesa

Season 1 Episode 16 – Un minuto di silenzio prego

Nicolo, oggi siamo tristi…

Dopo quasi 11 anni di onorato servizio è mancata all’affetto dei suoi cari (io me stesso) la fantastica FIAT PUNTO ELX del Babbo!

Vedi, essendo figlio mio, quando un giorno leggerai queste parole capirai che per gente come noi lasciare andare qualcosa, un ricordo, un oggetto, una persona è veramente difficile. Ho ancora il vivido ricordo di alcuni giochi che avevo, e se fosse stato per me li avrei ancora in camera. E’ veramente difficile mettere via qualcosa, iscatolare e dare via un oggetto che ci è appartenuto, e con cui abbiamo passato momenti stupendi.

Anche una FIAT PUNTO (per Dio come sono caduto in basso vero?) come quella che è dignitosamente “fusa” in quel di Sassuolo ha una storia che per anni ha fedelmente accompagnato la mia. Era una splendida giornata di Giugno del 2000 quando misi perla prima volta il mio sederino delicato sul sedile maculato bluastro (inguardabile direi) della FIAT PUNTO ELX. Aveva i vetri elettrici, il climatizzatore, il comando CITY ed era la macchina migliore che avessi mai avuto.

Ero venuto in Italia con la vecchia PUNTO S verde militare a GPL direttamente da Londra; lasciato il rottame in concessionario ero ripartito verso la manica con la nuova. 11 anni e 170,000 kilometri dopo se quella macchina potesse parlare ne avrebbe di storie da raccontare. Ti racconterebbe del nostro sfrecciare insolente sulle strade inglesi, spesso contromano (oddio! guida a sinistra), a quel camionista scozzese imbufalito e sclerato che indispettito scese e le prese a calci lo sportello (un incidente di poche ore prima mi aveva bloccato la portiera e non riuscii a scendere… e la cosa mi salvò probabilmente la vita). Oppure dei nostri viaggi in giro per l’Europa, o delle tante persone che sono salite e scese da quella auto come dalla mia vita. Momenti incredibili che porterò sempre dentro e che non potranno mai esser “rottamati”.

L’altro giorno, in un geniale sprazzo di idiozia, le avevo dato fiducia. Pur avendo la spia della temperatura dell’acqua in costante fluttuazione ero convinto che ce l’avrebbe fatta a portarmi a Sassuolo (140 km).

E lei è stata di parola, è arrivata alla meta ed è esplosa moribonda. Il giorno dopo ormai convinto di dover chiamare un carro attrezzi sono salito, l’ho messa in moto e le ho chiesto di portarmi sino al meccanico li vicino.

Come Aragon nel secondo Lord of the Ring: “Dai piccola, un’ultima cavalcata insieme” le chiesi appoggiando delicatamente le mani sul cruscotto. Lei era esausta, ingolfata e cigolante ma si è messa in marcia con tenacia e mi ha portato al suo “final resting place” senza disturbare, con dignità e fierezza. Ora è in attesa di rottamazione, il meritato riposo di un guerriero su quattro-ruote.

La PUNTO è morta, lunga vita alla PUNTO!

Mi sarebbe piaciuto fartela conoscere, e se fossi stato meno ignorante nel mantenerla, magari portarti a fare un giretto sui suoi sedili maculati e bruciacchiati. Ma non disperiamo; assorbito il lutto, presto il tuo nonno poeta Giovanni ti farà una sorpresa.

Da voci ben informate infatti sembrerebbe che la macchina su cui tu poggerai il tuo delicato culetto, e porterai quintali di giochi, amichetti e sorrisi sarà un macchinone!! Ci staranno pure tutti gli animali gonfiabili della famiglia!

Nel frattempo lasciami dedicare questa splendida canzone alla mia fedele FIAT PUNTO ELX blu grigio (non ho mai capito cosa fosse).

R.I.P. Riposa in pace piccola

Annunci

3 commenti»

  Silvia wrote @

Ciao Andre, Ciao Puntik!
Quel giorno eri al telefono con me, quando ti sei dovuto fermare per verificare la fatitica spia..e scendendo hai realizzata che perdeva acqua. Non avendo sentito niente ho pensato non fosse niente di grave, invece….Capisco e condivido con te questo lutto perche anch io sono un po cosi!La mia vecchia Polo che mi ha accompagnato a serate matte tra Forte e Milano marittima durante gli anni universitari, alle innumerevoli volte a Montpellier, Umbria, Marche…non ho avuto il coraggio di rottamarla e l ho data a mia mamma! Son contenta perche facendo lei 50Km all anno, so che potra sopravvivere per lungo tempo! Tornando alla Puntik, anch io ci salii piu volte…mi spiace che Nicolò(alla francese) non potra vederla, ma, come spesso capita nella vita, si volta pagina e son sicura che il macchinone entrerà degnamente nella storia anche lui. Anzi, io proporrei una degna inaugurazione appena ti arriva…Barcellona all together?!!!
Torno al mio PPT (non è che mi daresti due dritte appena torno che mi pianto ogni due per tre!).
Buona giornata a tutti e un salutone alla Puntik.
Resterai sempre nei nostri cuori
Forza Fiat a, Abbasso Renault!

bacio da Parigi

[…] This post was mentioned on Twitter by Andrea Geom Alfieri, Andrea Geom Alfieri. Andrea Geom Alfieri said: #padreinattesa un minuto di silenzio per rispetto della FIAT PUNTO compagna di mille avventure http://wp.me/pZovq-4U […]

  lo zio Forrest wrote @

Morto un Papa, se ne fa un altro. Piuttosto, nel nuovo carrozzone, pensavo ad una serie di confort per Actarus: seggiolino rotante, sdraio retrattile, porta-biberon, fari allo xenon e lettore ipod-mp3 con tutte le hit dello zecchino d’oro!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: