Ti aspetto e ti parlo piano

Vaneggiamenti di un padre in attesa

Season 1 Episode 9 – ma guarda come cresce ‘stò monello!

Da Casella personale

Ciao cuoricino che batte!!

Hai visto come stai crescendo? No eh?… beh è normale, quando si è bimbi non ci accorge mai di quanto si stia crescendo. Tutto avviene senza che neanche ce ne accorgiamo.

Mi faccio già la scena: qualche amica di mamma pizzicandoti le guance ti dirà “ma guarda come cresce ‘stò monello!” (ho imparato che nelle Marche “monello” si dice al posto di bambino, non farti venire i complessi eh!) mentre te ti nascondi dietro alle sue ginocchia avvinghiandoti stile carta da parati. Ecco, ti stancherai di sentirtelo dire quanto grande stai diventando. Anche quando le ginocchia della mamma saranno inaccessibili troverai il modo di sottrarti, mimetizzandoti magari, o fingendo di rincorrere un piccione zoppo, ma ricorda che quando smettono di dirlo finisce il divertimento di esser bimbo!

Si perchè quando si è bimbi si vuol crescere velocemente, si voglion fare tutte le cose da grandi, le giostre pericolose, i film della Fenech, andare in vacanza con gli amici… poi quando finalmente succede ti accorgi che esser grandi è una benemerita “fregatura”. Fidati, cresci con calma e GODITELA! Poi quando sarai grande rimpiangerai l’esser scarrozzato in giro col passeggino ed il doverti pagare la colazione al bar ed i fumetti. Io lo rimpiango anche oggi e ti invidierò vedendoti sonnecchiare tranquillamente sul passeggino mentre ti porto in giro carico come un mulo!

Non si vince mai, la regola è sempre una “vuoi sempre quello che non hai

Noi faremo di tutto per fartela godere in tranquillità, senza preoccupazioni, proprio come i miei genitori hanno fatto per me. Ogni bambino dovrebbe avere la possibilità di crescere giocando, purtroppo non sempre è così, spesso pagano sulla loro pelle gli errori delle proprie famiglie, pagano l’infelicità altrui. Ma noi ce la metteremo tutta, te lo prometto!

Dunque lunedì pomeriggio vestiti bene che si va dalla Ginecologa Russa (è Siriana, ma ormai tengo il personaggio), e ti si misura. All’ultima visita eri neanche 7 millimetri, vediamo quanto sei cresciuto in questo mesetto… così posso dirti anch’io “ma guarda come cresce ‘stò monello!”. Dovevamo andare domani ma l’ecografo si è rotto e non abbiamo acconsentito all’alternative:  metter la mamma fuori dalla finestra e guardare controsole o usare la carta carbone.

Dopo che l’ultima volta mi aveva intimato “il padre non serve!” sto pensando ad una azione di sensibilizzazione a favore dei padri in attesa… stavo pensando di andare alla visita vestito da uomo ragno con un cartello in cirillico… magari inizio uno sciopero della fame almeno fino a ora di cena. Ma la Ginecologa Russa effettivamente mi terrorizza.

Mi raccomando resta fermo mentre fanno la foto che se vieni tutto sfuocato la mamma inizia a pensare che è tutta colpa di quella maledetta fetta di prosciutto che ha mangiato di nascosto la settimana scorsa e non ci dorme la notte.

Mangia tanto! Noi vedremo di mandar giù delle “robine buone” così fai un figurone! Anzi… ora che ci penso, aspetta sabato pomeriggio a crescere che siamo ad un matrimonio e se al mattino la mamma non entra nel vestito chi la sente… mi tocca darle il mio abito scuro e io finisco in mutande a tirare il riso…

La mamma è stata molto brava in vacanza; dormiva, mangiava e dormiva… forse lo sforzo maggiore è stato lavarsi i denti al mattino e mettermi la crema doposole 😉 Ha un talento nel dormire in macchina; riesce a sedersi, allacciare le cinture, dare un paio di istruzioni su dove andare e poi di scatto… zzzzzz…. zzzzz… ecco impara anche te dalla mamma che questa è una eredità genetica utile.

In questi giorni in effetti di chilometri ne abbiam macinati. Ti abbiamo portato a conoscere il “parentado” della mamma, e gli amici di Perugia e soprattutto Sassoferrato… ho come l’impressione che ci passerai del tempo coi nonni su al Castello, ripercorrendo le orme di mamma e zio. Ti piacerà e sarai coccolato e viziato non solo dalla bis-nonna e dai nonni, ma anche dai tanti zii e cugini in zona.

Cresci bene che ti aspettano in tanti qua fuori. Ti mando un bacio

Annunci

2 commenti»

  Monciccì wrote @

piccolo Niccolò ha ragione il tuo paparino…cresci bene e piano…ho avuto modo di vedere per qualche giorno la bellezza enorme che si nasconde nel tuo papino e nella tua mammina…per cui piccoletto ritieniti fortunato e goditeli fin da questi primi momenti!!!
un abbraccio fortissimo…da una delle mille zie che troverai al tuo arrivo!

  Geom Alfieri wrote @

Grazie Zia Monciccì! Anche per le splendide giornate di Vieste, senza di te credo saremmo ancora in autostrada a cercare il posto… e ringrazia anche la tua splendida famiglia e la ciurma dei pazzi Viest…(ani??? esi??? eggesi???)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: